Una variazione sulle farfalle di Bertolucci

1907507_1139748656040521_619712822458042751_n

L’immagine è un quadro di Alfio Giurato

 
 
Perchè le farfalle vanno sempre a due a due
e se una si perde entro il cespo violetto
delle settembrine l’altra non la lascia ma sta
sopra e vola confusa che pare si sbatta
contro i muri di un carcere mentre non è che questo
oro del giorno già in via d’offuscarsi
alle cinque del pomeriggio avvicinandosi ottobre?
 
– Perchè è forse lì che ho creduto d’averti persa
nelle pieghe delle giornate così fredde,
tra i libri sul pavimento e il riscaldamento
che non funziona, e la banca che telefona,
e adesso che ci devo andare e per la prima volta
vi vedo passeggiare, felici gli occhi dentro gli occhi,
il tuo cappottino bianco, la strada che rallenta,
il pedale che si smorza, la vita che non torna.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Le farfalle di Attilio Bertolucci
 
 
 
 
 
 
 

Annunci