Aforismi ed Extempore Poems – Franco Buffoni

buffoni

Del sito La recherche (qui) e della loro bella attività editoriale di e-book gratuiti avevo già parlato in occasione del volume di versi Ad ora incerta (qui) di Tomaso Pieragnolo, che ho conosciuto a Pordenone qualche anno fa in occasione di Pordenonelegge. Ora ripesco, dall’archivio di questo sito, un altro bellissimo e-book anche se un pò datato (2011): Aforismi ed Extempore Poems di Franco Buffoni.

Franco, non serve dirlo, è persona squisita e chi lo conosce o come me lo ha contattato per consigli o pareri non può che sottolinearne la gentilezza, la disponibilità. Un umanesimo del rapporto umano che tutto si ritrova, pur nel suo essere agro e lancinante, forse mai grave ma ben consapevole della realtà e della sua maturità, anche nella poesia e in maniera squisita in questi brevi flash epigrammatici.

Un sapore antico, nella poesia di Franco, che ben si accorda con una penna tutta intrisa negli anni in cui il poeta scrive, senza sconti, senza preghiere, senza sogni. Ma sapendo che il sogno (intendendo per sogno l’anelito umano verso qualcosa di migliore) è pur parte della materia umana ecco allora non possiamo non leggere alcuni suoi versi (Mentre si gioca ancora a baci veri) come vagiti mai spenti di un bambino cresciuto nella vita ma che ricorda lo stupore, l’emozione, l’archetipo umano della bellezza.

E impara a dirlo nell’unico modo possibile: ex tempore.

 
 
 
 
 
 
Una cosa è certa. All’assemblea condominiale
Non troverai l’amore.
Perché ci vai?
 
 
 
 
 
 
 
 
Amleto Achille Cristo è lì il segreto
Di scapoli trentenni ben attesi
Da Orazio Patroclo Giovanni
E dalle mamme.
 
 
 
 
 
 
 
 
E lui considera ineluttabile
E non una stronzata
Il fatto che loro se ne siano andati
Lasciandolo solo tra i petardi
Dell’ultimo dell’anno
Ad abbaiare con spavento a me.
 
 
 
 
 
 
 
 
Mentre le nuvole si schiantano sul Rosa
Acqua io vedo in quattro direzioni
Il Tisin a destra, a sinistra il lac Magiur
E alle mie spalle il getto di questa doccia calda
Che irrora l’acqua degli occhi di Mauro.
 
 
 
 
 
 
 
 
Bacchino sedette in prima fila a gambe aperte
Il Rosso recitò fissandolo
Per tutto il tempo anche negli occhi.
 
 
 
 
 
 
 
 
Coscia di donna
È una varietà di pera,
Coscia di monaca
Di susina,
Soldi ben spesi per la prugna
Lo diceva invece mio cugino
Con riferimento a un subaffitto transitorio
In via Torino. Stagionale.
 
 
 
 
 
 
 
 
Di tutti i vuoti
Il più brutto da guardare
È quello dei tuoi occhi
Quando menti.
 
 
 
 
 
 
 
 
“Dopo Pasqua”, “dopo ferragosto”, “dopo le feste”,
Era il tuo modo di gestire l’ignoto
Del noto, il tuo sapere dove andare
A parare.
 
 
 
 
 
 
 
 
Salire a casa tua, nell’androne
Un portiere con l’aria di sapere
Che cosa è bene e male.
 
 
 
 
 
 
 
 
Le metastasi non sono coriandoli
Che soffiando vanno via.
 
 
 
 
 
 
 
 
Il fuoco di foglie ancora verdi
Trattate come secche per la fretta
Dal duro contadino, tu per primo
Dicendo che è finita
 
 
 
 
 
 
 
 
Qui l’e-book completo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annunci

1 thought on “Aforismi ed Extempore Poems – Franco Buffoni

  1. un prezioso e-book.
    Decisamente.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close