Chiara De Luca

tittieme

IL LA DEL CORPO, DELLA NATURA

– su Chiara De Luca

(presente a IL SOGGIORNO DEI POETI ad Arta Terme con la presentazione di la corolla del ricordo – Kolibris Edizioni – sabato 3 agosto, ore 18.00, hotel Gardel)

di Alessandro Canzian

Parlare di Chiara De Luca significa parlare di un’editrice, di una traduttrice, di una critica, di una ragazza che sta facendo un trasloco, che corre dodici chilometri al giorno e ha delle cagnoline che lei chiama cagnotte. Parlare di Chiara De Luca significa anche parlare di poesia, di una poetessa o poeta inteso come nome femminile al quale anteporre l’articolo la. Un articolo importante, forte, saturo di cose tutte compresse dentro due sole lettere all’apparenza leggere, gentili. Un la che viene talvolta usato in musica quando si dice dammi il la. Ed è proprio questo la che mi aiuta a sintetizzare, a esporre in poche parole, la poesia di Chiara De Luca. Poesia di una donna che corre dodici chilometri al giorno tanto da porre questa condizione quotidiana a manifesto della poesia stessa. Poesia formalmente rigida, ben strutturata, mai troppo lunga e per questo capace di un’essenzialità densa, satura di grovigli di parole. Di parole scelte con una musicalità mai casuale ma anzi forte, compressa e masticante. E se appunto la musicalità, la forma dei testi rimanda quasi come una tentazione a un classicismo libero ma non troppo, è nel significato dei testi che troviamo il vero stupore che sa indurre Chiara De Luca. Perchè l’essenzialità di questa poesia si accompagna di fatto a note intensamente significanti, dolenti, a dichiarazioni di solitudine, di disagio mai disperate o disperanti, sopratutto mai egocentriche. Uno dei dati più interessanti del libro La corolla del ricordo ma anche di un po’ tutta la produzione della poetessa è appunto questa riflessione introspettiva che rifiuta di restare chiusa nel corpo della donna pensante e anzi si proietta nella natura trovandone ragione, metafora, confronto. La natura diventa parte dell’io e l’io riesce a riflettere solo se si rapporta con la natura. Una natura che sa dire tutto, che sa spiegare tutto. Dove tutto pur restando dolente o sanguinante acquisisce una sua ragion d’essere. Un suo difficile conforto. Come il corpo stesso della poetessa. Come il luogo stesso della poetessa, che privilegiato e quasi per antonomasia si presenta col nome di Bologna.

***

Chiara De Luca

Chiara De Luca corre quindici chilometri al giorno, scrive poesia, narrativa, saggistica e per il teatro. Traduce da inglese, francese, tedesco, spagnolo e portoghese. Ha pubblicato con Perdisa la pièce teatrale Duetti, con Fara i romanzi La Collezionista (2005) e La mina (stra)vagante (2006) e i poemetti La notte salva (2008) e Il soffio del silenzio (2009), con Kolibris la raccolta poetica La corolla del ricordo (Kolibris 2009, 2010), edita anche in versione bilingue con traduzione in inglese di Eileen Sullivan (The Corolla of Memory) e l’antologia Animali prima del diluvio. Poesie 2006-2010. Ha pubblicato testi in varie riviste e antologie. Ha tradotto raccolte poetiche di John Barnie, Thomas Beller, Pat Boran, Eva Bourke, Paddy Bushe, Jorge Carrera Andrade, Thomas A. Clark, John F. Deane, Patrick Deeley, Theo Dorgan, Katherine Duffy, Guy Goffette, Ray Givans, Dominique Grandmont, Nigel Jenkins, Thomas Kinsella, Nuno Júdice, Werner Lambersy, Philip McDonagh, Jane McKie, Colette Nys-Mazure, Peggy O’Brien, Sabina Naef, Jean-Claude Tardif, John Powell Ward, Grace Wells, Anna Wigley, Liliane Wouters, Enda Wyley e altri. Si occupa di critica di poesia italiana e straniera su riviste e siti letterari. Ha creato e dirige le Edizioni Kolibris.

chiara de luca foto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close